PcBrain

Banner
E-mail Stampa PDF

RECENSIONE: Raijintek Styx - Descrizione Prodotto - L'interno

Indice
RECENSIONE: Raijintek Styx
Caratteristiche Tecniche
Descrizione Prodotto - L'esterno
Descrizione Prodotto - L'interno
Conclusioni

Rimosse le paratie laterali e la griglia superiore ci troviamo di fronte ad un layout molto, molto simile a quello del Metis ma decisamente migliorato sotto certi aspetti. L'aggiunta di un maggiore gap tra la piastra di supporto della scheda madre e la paratia sinistra, seppure non enorme, permette di gestire meglio i cavi e ricavare due spazi per drive da 2.5", con entrambi i supporti inclusi. I fori per il cable management aggiunti sono purtroppo privi di guaine in plastica per nascondere i cavi e il foro della motherboard tray è rimasto all'incirca delle stesse dimensioni di quello presente sul Metis, la cui ampiezza potrebbe risultare insufficiente per molte schede madri in commercio e quindi impedire un rapido assemblaggio dei dissipatori a sistema già montato.

Dall'alto si nota il supporto per ventole e radiatore, privo di staffe di ritenzione che possano intralciare il flusso d'aria. Da questa posizione inoltre possiamo avere una panoramica di molti dettagli dell'interno quali il terzo slot fisso per il montaggio di drive da 2.5"/3.5", quello per la ventola opzionale da 120mm e quello dell'alimentatore ATX.

14 thumb30015 thumb300

A questo punto la capacità di accogliere supporti di storage di massa è già buona per un case di questa taglia, ma sul lato che ospita la paratia finestrata troviamo un'interessante aggiunta che lo rende davvero competitivo sotto questo aspetto: un supporto in acciaio facilmente removibile in grado di ospitare due drive da 2.5" o 3.5". Tutti gli slot doppi, incluso quello sul fondo, sono dotati di gommini antivibrazioni già montati. Accanto all'alloggiamento dell'alimentatore si intravede quello dedicato al lettore ottico slim da 5.25", aggiunta benvenuta dato che non impatta in maniera considerevole sullo spazio interno e permette allo Styx di essere un ottimo candidato per ospitare un PC da salotto adatto a molteplici usi; peccato per la scarsa disponibilità di tali lettori in formato slim compatibili con i supporti BluRay.

I cavi inclusi (USB, prolunga di alimentazione, audio, header di power e LED) sono tutti neri e sono gestibili in maniera migliore che sul piccolo Metis.

16 thumb30017 thumb300

Vediamo in maggiore dettaglio la griglia di aerazione superiore e la paratia finestrata: la prima è composta da un frame esterno in metallo con inserti a nido d'ape in plastica e due strati di filtro antipolvere, che purtroppo è del tipo a plastica forata e non a rete. Si monta facilmente dall'esterno mentre la rimozione è leggermente più complessa dato che richiede la pressione dei due blocchi in plastica posti sul lato interno, dunque sarà necessario aprire la paratia e, in caso lo si tenga montato per alloggiare hard disk, rimuovere il supporto per i drive aggiuntivo per accedere con le mani all'interno e sbloccare la grata. Decisamente non la migliore delle opzioni per un case dalle dimensioni ridotte: sistemi di ritenzione magnetici o a spinta sarebbero stati più appropriati.

La paratia sinistra presenta una finestra di dimensioni contenute rispetto alla superficie totale, coprendone circa un quarto. Il materiale utilizzato è acrilico e la sua durezza superficiale è abbastanza bassa, tanto da rischiare di essere graffiato anche con le unghie; comodo tuttavia il metodo di fissaggio tramite quattro bulloni che facilita sia la pulizia che un eventuale modding della finestra stessa. Vicino al bordo sinistro troviamo il foro per consentire l'inserimento dei supporti ottici nell'eventuale masterizzatore slim da 5.25", coperto da una sottile protezione in spugna che consente di inserire i dischi ma che previene l'ingresso di polvere e altri corpi estranei.

18 thumb30019 thumb300

Dando uno guardo più approfondito alla motherboard tray e all'interno del case notiamo i cinque slot di espansione, la ventola da 120mm e gli standoff preinstallati. Gli slot purtroppo non dispongono di un sistema di montaggio tool-less ma il loro numero è sufficientemente alto (il massimo per schede madri Micro-ATX) da consentire una buona espandibilità e addirittura configurazioni SLI/Crossfire con uno spazio libero nel mezzo per far respirare meglio le schede. 

All'interno del sistema siamo riusciti a montare tranquillamente un dissipatore ad aria di fascia medio/alta, un alimentatore ATX full size ed una scheda video custom, con gli ultimi due che vedono accoppiarsi al millimetro in una simpatica coincidenza di dimensioni. Optando per un alimentatore dalla lunghezza ridotta si possono montare schede video lunghe qualche centimetro in più della specifica indicata dal produttore anche nel primo slot PCIe, ma in ogni caso sono rari ormai i casi in cui le schede grafiche superino i 300mm; inoltre ciò porterebbe ad una gestione più complessa dei cavi ed una riduzione del flusso d'aria dovuta agli stessi.

20 thumb30021 thumb300

L'installazione è decisamente più comoda rispetto al fratello maggiore per ovvi motivi e già solo dal risultato visivo, sia interno che esterno, si capisce come lo Styx sia un grosso passo avanti in termini di raffreddamento ed usabilità rispetto al fratello minore. Il design generale rimane assai gradevole e pulito ma la finestra laterale non rende al massimo date le dimensioni ridotte. 

22 thumb600

Passiamo ora alle conclusioni.



Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli, visualizza la nostra politica sulla Privacy.

Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk