PcBrain

Banner
E-mail Stampa PDF

RECENSIONE: Gamdias Hebe M1 RGB - Conclusioni

Indice
RECENSIONE: Gamdias Hebe M1 RGB
Caratteristiche Tecniche
Descrizione Prodotto - 1/2
Descrizione Prodotto - 2/2
Analisi Software
Conclusioni

Siamo giunti al termine di questa recensione, e le Hebe M1 RGB hanno dimostrato come Gamdias stia investendo i suoi sforzi nel tentativo di accontentare le richieste del pubblico. Sforzi che, con le cuffie in oggetto, non hanno però avuto gli stessi risultati riscontrati con la tastiera Hermes P1 RGB. Il prodotto in test, infatti, ha dato prova di avere ottimi aspetti positivi, ma è accompagnato da alcune sviste che a nostro avviso, se risolte, ne migliorerebbero di molto la valutazione finale. Ne è un esempio l' estetica che si avvantaggia della presenza dei Led RGB, i quali, però, non essendo controllabili via Software, lasciano quel retrogusto amaro in bocca. Insomma, una volta ricevuto questo Headset si è obbligati a tenerlo con i led in rotazione e non fissi sul nostro colore preferito, cosa che non consideriamo "smart". La qualità dei materiale è di ottimo livello, e anche la similpelle usata per l' archetto superiore e per i padiglioni si è rivelata essere molto traspirante. Questo avvantaggia anche il Comfort, e anche dopo diverse ore di uso continuo non abbiamo sofferto di nessun problema, e questo non sempre capita. Apriamo ora la parentesi relativa al suono, facendo un piccolo plauso al feed dato dal sistema vibrante contenuto nelle cuffie. Le vibrazioni emesse, infatti, enfatizzano realmente i bassi, immergendoci nel gioco o nel film che stiamo guardando. Mentre è inutile nel caso stessimo ascoltando della musica, ma tramite l' apposito comando sul controller possiamo disabilitarlo senza problemi. Entrando nel dettaglio dei vari scenari di utilizzo dobbiamo dire che siamo rimasti colpiti dalla resa del prodotto durante la visione di un film. Un discorso simile, ma non proprio uguale, lo facciamo anche per il Gaming, dove il prodotto dovrebbe dare il meglio di se. In questa situazione d' uso, infatti, la qualità audio, nonostante si sia mantenuta sempre a livelli altissimi, non ci ha convinti dal punto di vista della virtualizzazione digitale a 7.1 canali, ancora lontana dalla resa di una vera cuffia 7.1. Lo scenario musicale, invece, è quello dove il prodotto in test soffre maggiormente, poichè, anche se il suono riprodotto risulterà essere nella norma per molti, gli orecchi più fini potrebbero storcere il naso durante la riproduzioni delle frequenze più alte. In ultimo un' analisi sul prezzo, che in Italia si aggira sulle 50 Euro circa, valore non male se si considerano le specifiche della proposta, in relazione anche a quanto offre oggi il mercato.

Per i motivi sopra descritti diamo alle Gamdias Hebe M1 RGB un voto pari a 8,64/10 nonchè il nostro Bronze Award.

 

   

Si ringrazia Gamdias per il sample fornitoci.



Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli, visualizza la nostra politica sulla Privacy.

Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk