PcBrain

Banner
E-mail Stampa PDF

RECENSIONE: Raijintek Metis - Conclusioni

Indice
RECENSIONE: Raijintek Metis
Caratteristiche tecniche
Descrizione Prodotto - L'esterno
Descrizione Prodotto - L'interno
Conclusioni

Il Metis è un case decisamente interessante soprattutto a livello estetico, che rappresenta indubbiamente il suo punto di forza. Tuttavia diverse scelte di design facilmente risolvibili lo portano ad essere poco pratico e ciò potrebbe intimidire gli acquirenti meno esperti. Fortunatamente questi problemi possono essere aggirati, o perlomeno limitati, facendo attenzione al posizionamento ed alla scelta dei componenti interni.

Innanzitutto, un consiglio che daremmo è quello di invertire immediatamente la ventola posteriore per creare un flusso d'aria in immissione, diretto verso la ventola dell'alimentatore, che possa apportare abbastanza aria fresca in un case che è decisamente scarno di prese di aerazione. In secondo luogo opteremmo per un alimentatore formato SFX: molti vengono venduti compresi di adattatori per il montaggio su piattaforme ATX e la riduzione delle dimensioni porterebbe a superare il limite ufficiale di 170mm per la scheda video, oltre che a facilitare la gestione dei cavi. Infatti montando un alimentatore sufficientemente piccolo sarà possibile installare schede video lunghe fino a circa 250mm, il che amplia di moltissimo la scelta del comparto grafico. Ad esempio opzioni perfette potrebbero essere le versioni reference delle AMD RX 470/480, dotate di ventola tangenziale che aspira da entrambi i lati del PCB, oppure le versioni della GTX 1060 in formato ridotto quali quelle offerte da Zotac ed EVGA. Ovviamente questi possono essere spunti interessanti per l'azienda in caso di una nuova revisione "v2" del Metis con alimentatore SFX, oppure semplicemente di 10mm più grande in tutte le dimensioni.

Raijintek è stata molto ambiziosa a puntare ad un ridimensionamento così netto per un case pensato per il mercato mainstream, ma sta dimostrando di avere buone idee ed è normale fare qualche passo falso entrando in un nuovo mercato. Il Metis è dotato di un'estetica davvero interessante e pulita, un parco di feature discreto, un'ottima disponibilità di varianti ed enormi potenziali per il modding. Anche il rapporto qualità/prezzo è alto: la versione finestrata è venduta a circa €65, mentre la Classic è reperibile a €60. Nonostante l'ampio utilizzo dell'alluminio, il prezzo rimane contenuto a causa delle piccole dimensioni del case stesso. Ci auguriamo che Raijintek faccia tesoro delle critiche e dei consigli emersi in questa recensione.

Detto ciò, conferiamo al Raijintek Metis un voto complessivo di 7.8 ed il nostro BRONZE AWARD. 

voto

bronze

Si ringrazia Raijintek per il sample fornito.