PcBrain

Banner
E-mail Stampa PDF

Recensione: Gigabyte Z270X Gaming 5 - Conclusioni

Indice
Recensione: Gigabyte Z270X Gaming 5
Caratteristiche Tecniche
Descrizione Mainboard - 1/2
Descrizione Mainboard - 2/2
Descrizione Bios
Piattaforma e Metodologia di Test
Test - CinebenchR15, Frybench
Test - Compressione, Estrazione
Test - VideoEncoding e Transcoding
Test - Gestione Memoria
Test - Gestione Sata3 e USB3
Test - 3DMark Firestrike e 3DMark 11
Test - Overclock
Conclusioni

Siamo giunti al termine della recensione odierna ed è quindi il momento di dare le valutazioni al prodotto. Ormai è veramente difficile trovare particolari difetti a questa tipologia di prodotti, soprattutto in questo segmento di vendita, e anche questa voltà è così. Gigabyte è riuscita nel difficile intento di mantenere una qualità generale alta, sia dal lato costruttivo, sia per funzionalità accessorie e sopratutto anche dal lato estetico. Proprio quest'ultimo possiamo definirlo il punto di forza della Mainboard, che, grazie all'utilizzo di un sistema a led di tipo RGB completamente personalizzabile, farà letteralmente brillare il nostro case. Quindi, se pensiamo che oggi l'utenza "gamer" è proprio alla ricerca di questa tipologia di features, possiamo dire con certezza che Gigabyte ha fatto centro un' altra volta. Ovviamente, come abbiamo potuto vedere durante la review, la Gaming 5 non è solo scenografica, ma anche tanta sostanza senza eccedere in features spesso inutili ai molti. Inoltre non possiamo non fare un plauso particolare al reparto audio a bordo, che ci ha restituito il miglior sonoro tra tutte le mainboard fino ad'ora provate, segno di una attenzione maniacale a tutti i dettagli. Come scrivevamo precedentemente è realmente difficile trovare difetti, ma se proprio volessimo fare i pignoli non ci è piaciuta l' assenza OnBoard dei tasti di accensione, reset e Clear Cmos. Infatti, questa assenza ci obbliga ad accendere e riavviare la piattaforma attraverso la connessione di interrutori esterni, rendendo noioso l' uso del prodotto con un banchetto. Mentre per quanto riguarda il Clear CMOS ci obbliga ad usare il jumper in plastica, soluzione che ormai è superata da anni su questa tipologia di prodotti.

Infine, analizzando il prezzo, lo street price in Italia per questo modello è intorno ai 180€, costo in linea con i maggiori competitors e comunque giustificato sia per la qualità dimostrata sia per le prestazioni messe in campo durante i nostri test e sopratutto per l'estetica accattivante. In virtù di quanto scritto sopra conferiamo alla Gigabyte Z270X-Gaming 5 un voto pari a 8,00 e il nostro Award Editor's Choice.

voto

voto coc   editor choice